sabato 13 gennaio 2018

Bong Soon - A Cyborg in Love

♥ Dettagli
Titolo: Bong Soon - A Cyborg in Love
Titolo Originale: 사랑하면 죽는 여자 봉순이
Genere: Webdrama, Romantico
Episodi: 12
Anno: 2016
Trasmesso: il 12 maggio 2016
Network: Naver TV Cast
Lingua: Coreana
Paese: Corea

♥ Cast
Cho Kyu Hyun: Kim Joo Sung
Yoon So Hee: Oh Bong Soon
Ji Il Joo: Byun Jae Bum
Kim Yoo Mi: Choi Seo Hee
Kim Young Yong: Assistant Manager Song
Son Hwa Ryung: Joo Yoon Sook
Seo Hyun Suk: Moon Il Chan

♥ Trama
"L'idea che ci sia qualcuno che possa amare una sola persona così fermamente..."
"Anche se non è un essere umano?" 
"A chi importa? Sarebbe una cosa buona se non soffrissimo o fossimo soli a causa dell'amore. Sono sicuro che tutti desiderano qualcosa di simile."

Chi non ha mai cercato l'amore perfetto, quell'amore che col tempo non si consuma, ma, anzi, si fortifica sempre di più con direzione "lieto fine"? 
Tutti... immagino.
Molti, purtroppo, avranno avuto una delusione... avranno avuto il cuore spezzato... avranno pianto a lungo, prima di mettersi l'anima in pace...
E se ci fosse una soluzione a tutto ciò? Qualcuno disposto a ricucire quelle ferite e ad amarti incondizionatamente per tutta la vita?
E se questa persona fosse... un cyborg?

Bong Soon - A Cyborg in Love racconta la storia di Frankenstein e della creazione dell'uomo perfetto... Scherzo! O forse no? xD

Kim Jong Sung e Byum Jae Bum riescono nel loro intento di "progettare" una donna con sembianze umane, sia per quanto riguarda il comportamento, sia per quanto riguarda la capacità di parlare. In realtà, però, non si tratta di un essere umano, bensì di un cyborg con un piccolo... possiamo chiamarlo difetto? La loro opera non è in grado di amare e, se questo dovesse verificarsi, smetterebbe di funzionare.
Il nostro protagonista è cotto follemente di una sua collega, non riesce a confessarle i suoi sentimenti non solo per timidezza, per paura di essere rifiutato, per paura di perderla, ma anche per un segreto che non può (o non vuole) rivelarle (e che io non vi spoilero... tanto lo scoprirete prestissimo xDDDDDD). Destino vuole che la ragazza in questione sia Oh Bong Song... un cyborg! Il cyborg da lui progettato... È per questo che se ne è innamorato? Perché è una sua creazione? Lei è quindi l'unica persona in grado di amarlo, dato che sono uniti da un filo invisibile che potrebbe spezzarsi se lei dovesse provare certe emozioni?

Lascio a voi la risposta u.u 
 - - - - - - - - - -






U & I ☏ risponde: se volete essere aggiornati sulle nostre uscite, seguiteci anche su Facebook,Twitter e Instagram!

domenica 7 gennaio 2018

Joe Cheng





Carta d'identità

Nome Internazionale: Joseph/Joe Cheng

Vero Nome: Cinese tradizionale 鄭元暢; Cinese semplificato 郑元畅; Pinyin Zhèng Yuánchàng

Soprannome: Xiao Zong

Luogo di Nascita: Distretto di Beitun, Taichung, Repubblica di Cina o semplicemente Taiwan

Data di Nascita: 19 Giugno 1982

Nazionalità:
Taiwanese

Altezza: 188 cm

Peso: Circa 80 kg

Segno Zodiacale: Gemelli

Segno Zodiacale Cinese: Cane

Gruppo Sanguigno: 0

Occupazione: Modello, Attore, Cantante

Inizio Carriera: Dal 2003 a tutt'ora

Hobby: Nuoto, Pallacanestro, Tennis

Famiglia: Padre, Madre, una Sorella Maggiore


VITA PERSONALE

Joe Cheng è un attore, modello e cantante taiwanese. È nato e cresciuto nel distretto di Beitun, nella città di Taichung a Taiwan.
Mentre frequentava le elementari, i genitori divorziarono e lui andò a vivere con il padre, mentre sua sorella invece con la madre.
Ha iniziato la sua carriera come modello nel 2003 con l'agenzia per modelli Catwalk con il nome Bryan.
Ha fatto da modello a molti marchi famosi, tra cui Puma, Timberland, Levi's, Christian Dior, Hugo Boss e Adidas ancora tutt'ora.
Salvo poi essere notato per la sua altezza e portamento sulla passerella ed essere scritturato, nello stesso anno, per il suo primo ruolo da attore nel drama The Rose,
insieme a Ella Chen, Hebe Tien, Selina Ren membri del gruppo femminile Mandopop S.H.E.
Ha partecipato anche a numerosi spot pubblicitari con alcuni suoi colleghi attori, tra i più famosi lo spot del tè verde del marchio Kang Shifu insieme a Mike He e Joe Chen con cui ha anche inciso una canzone, lo spot del brand "N+a" insieme a Cindy Wang.
Ha prestato servizio militare nel secondo reggimento della Guardia Costiera a Taiwan.






Il vero successo come attore lo ottiene nel 2005 con il ruolo di Jiang Zhi Shu nel drama It Started With A Kiss insieme ad Ariel Lin e con il suo sequel nel 2007 They Kiss Again, che ancora oggi vengono considerati i drama del panorama taiwanese più belli!
Vanta inoltre alcune presenze a show televisivi, video musicali, ha inciso un album, ha cantato le OST ad un paio di suoi drama, ha recitato in alcuni film, ha pubblicato tre libri e ha vinto numerosi premi e riconoscimenti!
Ma vediamo tutta la sua carriera nel dettaglio, scommetto che ne siete curiosi... :D


CARRIERA ARTISTICA

DRAMA





2003 - The Rose, con il ruolo di Han Kui















2003 - Dance With Michael, con il ruolo di Lu Xi Fu/ Lucifero












2004 - Magic Ring, con il ruolo di Du Jing Hang













2005 - Nine Ball, con il ruolo di Kuai Da













2005 - It Started With A Kiss, con il ruolo di Jiang Zhi Shu













2006 - War And Destiny, con il ruolo di Chen Ran













2007 - Summer X Summer, con il ruolo di Ouyang Lei













2007 - They Kiss Again, con il ruolo di Jiang Zhi Shu; Sequel di It Started With A Kiss












2008 - Honey and Clover, con il ruolo di Den Zhen Shan













2008 - Love Or Bread, con il ruolo di Cai Jing Lai/Frank













2010 - That Love Comes, con il ruolo di Xia Tian














 2010 - Channel-X, con il ruolo di An Zai Yong














 2012 - Love Actually, con il ruolo di Hao Feng    












2014 - You Light Up My Star, con il ruolo di Liu Cheng Wei/ Well















2015 - Singles Villa, con il ruolo di Qiao Sheng Yu














2016 - Chinese Paladine 5, con il ruolo di Long You














2017 - Legend of Heavenly Tear: Phoenix Warriors, con il ruolo di Xiao Feng Qing








FILM








1998 - Expect The Unexpected, con il ruolo del rapinatore














2012 - Ripples of Desire, con il ruolo di Wen Xiu














2015 - The Queens, con il ruolo di Wang Zi Yu















2015 - The Beloved, con il ruolo di Cheng Feng









LIBRI

Nel 2003 ha pubblicato ben due libri, il primo dal titolo "My Color My Style" e l'altro dal titolo "Always Smile" e l'ultimo, almeno finora, dal titolo "Party Set" nel 2005.








 "My Color My Style"














 "Always Smile"














 "Party Set"









ALBUM 

Il 2 ottobre del 2009 ha rilasciato l'EP "Sing A Song", un mini album che contiene sei tracce.






1) Unwilling to Give Up
2) Prince's Revenge Record
3) Sing a Song
4) Colorful Party
5) The Taste of Bread
6) My Song, Your Sun





PROGRAMMI TV


Ha partecipato ad alcuni programmi televisivi, tra cui "Real Hero" nel 2015, "Race The World" nel 2016 e "Challenger League" e "The Amazing Race China 4" nel 2017. 
Ovviamente, oltre alle presenze atte a promuovere i drama o i film da lui interpretati nel corso degli anni della sua carriera.


VIDEO MUSICALI


Joe ha partecipato ad alcuni video musicali, in alcuni casi solo comparsa negli MV di altri artisti, in altri anche cantando.
Nel 2003 ha contribuito alla OST del suo drama The Rose con la canzone "Leaf" di A-Sun,  è apparso nell'MV dal titolo "Bu Chao Bu Nao" di Landy Wen, in "Ji Ta Shou" di Chen Qi Zhen, in "Gift" di Jacky Cheung, in "Leaf" di A-Sun (per puro caso sia la canzone che l'artista sono uguali a quelli della OST di The Rose, ma non è la stessa canzone), in "E Zuo Ju" OST del drama It Started With A Kiss insieme a Ariel Lin e negli MV dei suoi due singoli "Unwilling to Give Up" e "Sing a Song".

 
OST


Ha anche cantato due OST di tre suoi drama, ovvero "Zhong Yu Yuan Wei", "Qin Xia Tian Yi Xia".
La prima OST del drama They Kiss Again e la seconda OST del drama Summer X Summer, la terza insieme agli altri interpreti del drama Honey And Clover, che fa da tema allo stesso drama.


PREMI E RICONOSCIMENTI


Il nostro fantastico Joe nel corso della sua carriera ha anche vinto numerosi premi e riconoscimenti.
Nel 2004 al China Fashion Awards, ha vinto il premio nella categoria "Nuovo Personaggio".
Nel 2007 all'Enlight Entertainment Awards, ha vinto il premio nella categoria "Nuovo Artista alla Moda".
Nel 2009 in ben due eventi, il New Artist Awards e l'Enlight Entertainment Awards, ha vinto i premi rispettivamente come "Attore più in voga e influente" e come "Migliore Artista in Assoluto".
Nello stesso anno riceve altri due riconoscimenti come "Artista Taiwanese Più Famoso" e come "Attore internazionale" all'Hong Kong Yahoo Popular Search Awards
entrambi ricevuti grazie al suo drama They Kiss Again.
Nel 2010 al China Original Music Chart, si aggiudica il premio "Idol Preferito" e "Nuovo Cantante Eccezionale", grazie al suo mini album Sing A Song.
Nel 2014 al Seoul International Drama Awards, riceve il premio "Attore Famoso, riconosciuto dalle persone" grazie al suo drama Love Actually.
E per finire, nel 2016 gli vengono assegnati due premi come "Persona Tra Le Dieci Meglio Vestite" al The Best Fashion Visionaries Award
e come "Precursore Della Moda" al Mobile Video Festival.



Qui insieme a Joanine Cheng, sua partner femminile nel drama You Light Up My Star


Come avete notato questo ragazzo ha praticamente fatto di tutto. Non so voi, ma per quanto mi riguarda ho visto l'80% dei suoi drama perchè mi piace da morire la sua recitazione, oltre ovviamente l'aspetto fisico (ma che ve lo dico a fà?) e poi mi fa impazzire la sua risata, estremamente contagiosa e quasi al limite del diabolico.
Avendo visto molti suoi drama, posso dire con assoluta certezza che il suo personaggio migliore resterà per sempre Jiang Zhi Shu.
ISWAK e TKA sono stati i primi due drama in assoluto che ho visto e sono stati la causa scatenante della mia "dipendenza da drama". Appena ho visto Joe mi sono innamorata della sua recitazione (all'epoca non era poi così carino eh?), della sua chimica insieme ad Ariel
e del suo modo di baciare a dir poco......... miào! Tranquilli, non è il verso del gatto lol, è un aggettivo cinese che significa "fantastico, meraviglioso, stupendo, bello". E chi ha visto questi due drama sa di cosa parlo XD
Per me, sono i due drama migliori in assoluto nel panorama taiwanese fino ad ora! A distanza di 12 anni ne sono ancora in fissa, so a memoria quasi tutte le battute e canto anche tutte le OST... Ancora ora, quando non c'è nulla che ispiri o quando ne sento la nostalgia, metto i dvd e me li maratono a oltranza!






Spinta dalla voglia di rivederlo in altri drama, ho visto altri suoi progetti e ha continuato a piacermi sempre di più.
Ammetto di avere visto solo i drama e non i film, ma conto di recuperare anche quelli sicuramente u.u
Vi ricordo che due dei suoi drama sono dei nostri progetti, ovvero Singles Villa e That Love Comes. Ancora non li avete visti? Male, male...
Correte a mandarci una mail perchè meritano di essere visti, fidatevi e non ve ne pentirete :D
Come non me ne sono pentita io! E voi? Quali drama del nostro mitico Jiang Zhi Shu avete visto? Quali vi sono piaciuti? Che ne pensate di lui?
Aspetto le vostre risposte :D

Dalla vostra Byeol è tutto...      Xiè Xiè Dàjia          Zài Jiàn    <3




sabato 16 dicembre 2017

A lezione di Storia... Coreana - Le abitazioni in Epoca Joseon



Quante volte, durante la visione di un drama storico ci siamo imbattuti in abitazioni tipiche dell'era Joseon?
Beh, passo passo vogliamo ripercorrere insieme l'evoluzione dello stile architettonico tipicamente coreano?
3... 2... 1... VIA!
Partiamo con il dire che la società dell'antica Corea, era una società fondamentalmente basata sul censo (ovvero sulla ricchezza) non era quindi poi così insolito vedere dislivelli enormi tra le abitazioni dei ricchi e dei poveri.
Dopotutto, anche in Europa non si verificava lo stesso?
Allo sfarzo senza limite delle case della nobiltà, si contrapponeva la frugalità delle costruzioni contadine.
La parte più umile della società viveva in abitazioni "poco sicure" nelle quali non era poi così raro lo scoppio d'incendi o altri incidenti. Lo "scheletro" delle abitazioni veniva imbastito con ciò che la natura offriva, paglia, legno, massi ecc.
Le rifiniture erano davvero minime, anche le maniglie delle porte e le serrature erano costruite e forgiate in metalli economici, solitamente il ferro, e con delle forme semplici da realizzare.
I vari fabbri e artisti della metallurgia infatti, preferivano prestare i propri servizi nei confronti della nobiltà, in modo particolare nella forgiatura di armi (alle quali, se riusciremo, dedicheremo una vera e propria scheda di approfondimento).
Le vie di fuga minori, in modo particolare le finestre, avevano un telaio basico, realizzato con il legno, il quale per questioni economiche, veniva rifinito e rivestito con fogli di carta.
Questa carta era solitamente ricavata dall'albero di gelso.
Appare molto semplice capire quindi che, l'interno dell'abitazione non doveva essere troppo accogliente. In inverno infatti il calore mantenuto vivo, da piccoli fuochi domestici, veniva disperso con una rapidità impressionante. Senza contare l'estate... le temperature molto elevate, erano difficili da sopportare con la sola copertura di un tetto di paglia sulla testa. Anche i vari completamenti di arredo dell'epoca,
non erano invitanti, per le moderne mentalità. Il letto per i poveri era un semplice giaciglio ricavato dall'accumulo di paglia e le coperte venivano realizzate con l'intreccio di paglie varie. Spesso un unico letto ospitava più persone, che per riscaldarsi dormivano le une accanto alle altre.
I servizi igenici, restavano un grande taboo, il metodo prediletto rimaneva esporsi alla benevolenza
della natura, sperando, quando fosse necessario, che gli agenti atmosferici fossero clementi.
Ovviamente, l'ingegneria in epoca Joseon, non era delle più avanzate (o per lo meno in costruzioni civili) quindi per il reperimento dell'acqua potabile, ci si affidava al buon e vecchio caro pozzo. Il vasellame invece era ricavato da argille molto semplici senza particolari decori (e se ci si poteva permettere il vasellame, allora eravamo già in un'abitazione abbastanza facoltosa) il resto della
popolazione umile, utilizzava stoviglie e ciotole in legno. Lo scenario in cui si collocavano queste case tipiche, era circondato da terra e verde, questo per permettere ai contadini di non allontanarsi mai troppo dal proprio luogo di lavoro, ma anche per poter intrattenere dei rapporti "commerciali" nei mercatini locali, che rappresentavano l'unica fonte di ricchezza di queste persone, grazie alla vendita o allo scambio.
Nascere in una famiglia di contadini nell'antica Joseon, era una dura prova, alla quale in pochi riuscivano a resistere. Il tenore di vita era provato dal grande sforzo fisico, e non risparmiava donne e bambine. 
Ben tutt'altra cosa invece riguardava le case dei "benestanti", che potevano vantare comfort e ricchezze provenienti da altri paesi. Le ricche sete intarsiate provenienti dalla Cina, il cotone, la canapa e l'oro. I nobili, come simbolo di ricchezza infatti amavano sfoggiare le proprie ricchezze, sia in fatto di abbigliamento, che nell'arredo delle abitazioni. Vigeva il motto:"Più è imponente, più è
rappresentante", per questo le case dei ricchi erano così dispersive. Parliamo comunque di abitazioni che avevano il compito di ospitare molto spesso degli ospiti, quindi avere a disposizione diverse stanze era assolutamente necessario.
L'ostentazione era all'ordine del giorno, negli abiti, nel mobilio, negli accessori.
L'abitazione nobile più comune era: l'Hanok.
L'Hanok, è la tipica casa coreana che siamo abituati ad immaginare, con il tetto spiovente e degli stili architettonici molto particolari. Le linee sinuose delle strutture si alternano ad elementi di grande spigolosità che esternamente possono anche "intimorire" l'osservatore.
L'elemento sostanziale di queste abitazioni, che si differiscono da quelle popolari sono date dai tetti ricoperti di tegole, un particolare questo, molto molto costoso in epoca Joseon.
Solo i nobili potevano permettersi questo lusso, in quanto la lavorazione delle tegole avveniva attraverso complessi procedimenti di cottura di argille varie. La particolarità di questo tetto però a cosa era dovuta?
Presto detto, in un paese come la Corea, dove il gelo Siberiano è all'ordine del giorno in periodi invernali le piogge torrentizie erano/sono comuni, il tetto spiovente aveva il compito di agevolare la discesa della pioggia ed evitare infiltrazioni. In virtù del "pollice ecologico" le acque piovane venivano inoltre RIUTILIZZATE per varie mansioni.
I colori predominanti sono quelli naturali del legno e del grigio/rossiccio delle tegole, ma non mancano abbellimenti vari che ricordano le antiche decorazioni parietali e artistiche greche.

A livello interno, le varie abitazioni potevano vantare un moderno apparato di riscaldamento che utilizzava il "calore" proveniente dalla cucina... 
Come vediamo bene le differenze sono davvero tantissime, ma purtroppo un tempo, come anche oggi la ricchezza faceva la differenza!
Discorso a parte va fatto per il palazzo reale, perché ovviamente l'organizzazione era assai distinta... Bagni termali in casa dopotutto non erano alla portata di tutti, ammettiamolo!
Se ne avremo modo approfondiremo anche questo aspetto, promesso!
Spero che questo scorcio di storia coreana vi sia piaciuto! Concludo qui questa scheda, dandovi appuntamento alla prossima uscita ma prima...

CONSIGLI DRAMOSI: volete approfondire questo aspetto storico della cultura coreana in epoca Joseon?! Lo U & I vi consiglia allora la visione di Ruler Master of the mask, un drama datato 2017, composto da 40 ep (tranquilli in realtà sarebbero i classici 20 ma divisi in due parti... pare che vada di moda ultimamente!) Il protagonista è Yoo Seung Ho, chi non lo conosce oramai? La storia parla di un principe ereditario/re che è costretto a vivere tra il popolo e grazie a ciò riesce a comprendere quante sofferenze esso debba sopportare. Ma niente panico, per le più romantiche la love story è sempre dietro l'angolo! Grazie a questo drama potrete notare non solo le abitudini popolari, ma anche uno scorcio di vita di corte, con annessi intrighi, tradimenti e perché no, amici fedeli che si ritrovano a vivere una vita non propria... Vogliamo dargli una chance? Io direi di sì!


venerdì 15 dicembre 2017

Because I Love You






☆ Dettagli


-Titolo: Because I Love You
-Titolo Originale: 사랑하기 때문에
-Titolo Romanizzato: Saranghagi Ttaemoone
-Genere: Romantico | Commedia
-Anno: Gennaio 2017
-Diretto da: Ju Ji-Hong
-Durata: 1h 10m circa.



☆ Cast .


↘ Cha Tae Hyun è Jin Lee Hyung
↘ Kim You Jung è Scully
↘ Seo Hyun Jin è Lee Hyun Kyung
↘ Lim Ju Hwan è Park Chan Young
↘ Sun Woo Yong Nyeo è la Nonnina
↘ Park Geun Hyung è il Nonnino
↘ Sung Dong Il è il Detective Park
↘ Bae Sung Woo è il Prof Ahn
↘ Kim Yoon Hye è Kim Mal Hee
↘ Jang Do Yoon è Jung Yo Seb


◢ Trama ◣


Svegliarsi nel corpo di un'altra persona sarebbe un trauma per tutti; nuove priorità, confusione e dubbi esistenziali, fame nervosa o impazienza. Una vera e propria pacchia... sì.
È proprio ciò che accade al protagonista di questo esilarante, ma davvero profondo, filmetto made in Korea.
Lee Hyung, giovane ed innamorato cantautore, a seguito di un incidente automobilistico, diventa uno spirito e si sveglia nel corpo dell'adolescente Mal Hee, scontrandosi con la realtà problematica di quella giovane età, con il gusto del giovane amore.


Al suo fianco compare la giovane Scully, furbetta e davvero perspicace, che con pazienza ed un pizzico leggero di incredulità, aiuta, il nuovo ed invisibile amico, Fantasma, a capire da dove sia arrivato e soprattutto chi sia, vista l'assenza di ricordi. Scully aiuta Fantasma a capire che forse, il suo ruolo in tutta la vicenda, è proprio quello di aiutare il giovane amore di Mal Hee a sbocciare ma... pian piano scoprono che Mal Hee non è l'unico soggetto ospitante, dato che da un momento all'altro, Lee Hyung si sveglia nel corpo di...


•◢ Agire a mani legate. ◣•


L'amore può condurci all'inferno o al paradiso, comunque ci porta sempre in qualche luogo.
P. Coelho

L'amore è follia, agrodolce carezza tra i capelli, comodo e scomodo segno d'appartenenza.
Questo apre le porte verso un nuovo inizio, lontano da verità scomode, una luce diversa e calda che parte da un semplice messaggio, da una dedica inaspettata.
Nuovi eroi che si muovono senza indossare mantelli, un sorriso sincero ricevuto al momento giusto.
Nessuna parola al mondo potrà mai descrivere una sensazione così infinita, il suono della sveglia al mattino, accompagnato da una sottile risata e l'odore del caffè appena fatto.

☆ Il gusto del sollievo. ☆



Lo specchio della vita, il riflesso degli sbagli e delle speranze, le stagioni che vanno e tornano, i ricordi che rimangono inalterati, sotto l'abbraccio freddo delle prime piogge.
L'amore è quel pezzo di sicurezza che ti permette di volare anche ad ali spezzate, quell'iniezione di pazzia che ti porta a fare di tutto, qualsiasi cosa a qualsiasi costo, la voglia assurda di un legame eterno, che sappia sconfiggere distanza e paure.
Vi auguro una buona visione, fatta di sospiri dolci, di animo leggero e di... vera speranza.


- - - - - - - - - -






U & I ☏ risponde: se volete essere aggiornati sulle nostre uscite, seguiteci anche su Facebook,Twitter e Instagram!

lunedì 11 dicembre 2017

Kyou no Kira-kun


DETTAGLI

Titolo: Today's Kira-kun
Titolo Originale: きょうのキラ君
 Genere: Romantico / Scolastico
 Diretto da: Yasuhiro Kawamura
 Uscito il: 25 Febbraio 2017
 Durata: 109 minuti
 Lingua: Giapponese
 Paese: Giappone
 Tratto dall'omonimo manga di: Rin Mikimoto


CAST

Nakagawa Taishi è Kira Yuiji
Iitoyo Marie è Okamura Nino
Hayama Shono è Yabe Kazuhiro
Taira Yuna è Yahagi Mio


TRAMA

Nino è una liceale all'apparenza strana, che non osa nemmeno mostrare il suo volto, coperto in modo "impeccabile" da una lunga e spessa frangetta. In realtà, la sua natura è quella di una ragazza come tutte le altre, ama gli animali e sogna una romantica storia d'amore. Durante una delle sue solite giornata al parco, scopre che il suo compagno di classe e vicino di casa Yuiji è gravemente malato, e visti i sentimenti che prova da anni per lui, Nino si offre di stargli vicino per il tempo che gli resta.

DAL MANGA ALLA VITA VERA~

Tratto dall'omonimo manga "Kyou no Kira-kun", che conta ben 9 volumi (ovviamente non pubblicati in Italia), questo film è il classico cliché di primi amori e studenti del liceo tanto immaturi quanto consci della vita. 
Kira seppur abbia cercato in passato di vivere liberamente senza pensieri e costrizioni, si ritrova costretto ad affrontare la sua malattia da solo, tendone all'oscuro i suoi amici e chiunque cerchi di avvicinarsi a lui, solo la vicinanza di Nino lo aiuterà a riscoprire la gioia di vivere e trovare il coraggio di affrontare il duro percorso che lo attenderà.

Protagonisti di questa storia sono il giovanissimo Taishi, che abbiamo avuto la possibilità di vedere nel remake del drama "Minami-kun no Koibito" e nel film "Your Lie in April"; e la prezzemolina nipponica degli ultimi due anni, Marie, che moltissimi avranno visto per la prima volta (come me) nel drama tratto dal popolarissimo manga "Mars". 
Sebbene siano entrambi molto giovani e professionalmente ancora acerbi, questi due giovani attori stanno spopolando in madre patria, facendo un salto da un drama/film all'altro. 






U & I ☏ risponde: se volete essere aggiornati sulle nostre uscite, seguiteci anche su Facebook,Twitter e Instagram!

sabato 9 dicembre 2017

Daytime Shooting Star

☄ DETTAGLI:
Titolo: Daytime Shooting Star.
Titolo in Romanji: Hirunaka no Ryuusei.
Titolo in Kanji: ひるなかの流星.
Genere: Romantico, scolastico.
Durata: 1 ora e 59 minuti.
Anno: 2017.
Trasmesso il: 24 Marzo 2017.
Distribuito da: Toho.
Produttori: Kazutaka Ohara, Juichi Uehara, Kasumi Yao.
Tratto dall'omonimo manga di Mika Yamamori.

☄ CAST:
Mei Nagano è Suzume Yosano.
Shohei Miura è Satsuki Shishio.
Aran Shirahama è Daiki Mamura.
Maika Yamamoto è Yuyuka Nekota.
Ryuta Sato è Yukichi Kumamoto.
Naomi Nishida è Satoko Yosano.

☄ TRAMA:
Yosano Suzume è una ragazzina che ha sempre vissuto in un piccolo paese di campagna insieme ai suoi genitori.
Un giorno, però, la sua routine viene stravolta quando scopre che i suoi genitori si devono trasferire all'estero per lavoro. Mentre lei andrà da suo zio a Tokyo.
L'arrivo in città non è dei migliori. Viene sopraffatta dalla maestosità di Tokyo, dalle sue strade, da chi la popola che... alla fine, stremata, perde i sensi.
Fortunatamente viene soccorsa da un ragazzo un po' particolare che la porta immediatamente da suo zio Yukichi.
Infatti, Shishio, è un caro amico di Yukichi e... non solo!
Il giorno dopo, Suzume, scopre che è anche il suo insegnante. Lo state pensando anche voi, vero? Ma quanto è piccolo il mondo?? XD
Qui dovrà affrontare qualche piccolo ostacolo. Nella sua città natale era una ragazza socievole e piena di amici... qui, invece, ha difficoltà ad integrarsi. Ma non si dà per vinta e prova subito a stringere amicizia con il suo compagno di banco Mamura che, di contro, sembra non volerne proprio sapere di lei!

☄ L'AMORE: CHE COS'È?
Ci troviamo davanti ad un film molto dolce.
Suzume è una ragazza che si ritrova in un mondo totalmente diverso dal suo. Lo dice lei stessa: "nel mio paese era tutto più facile".
Qui, invece, deve tirare fuori le unghie per farsi sentire ed accettare dagli altri. Cosa che, all'inizio, non è affatto facile.Il suo compagno di banco è scontroso ed inizialmente la evita come la peste. Ma, come mai? Antipatia? Timidezza?
Non resta che affrontarlo a viso aperto e capirlo!
Mamura rimane spiazzato dalla reazione di Suzume, il suo no non viene accettato! E, piano piano, inizia a sciogliersi ed a parlarle fino a diventarne amico... senza quasi accorgersene.
Difficile rimanere indifferenti di fronte a questa ragazza che ingenuamente finisce spesso nei guai! XD 
Mentre per lui esiste solo lei... il cuore di Suzume scalpita per un altro. Una persona che "per la società" non è adatta ma a lei non interessa. Solo il suo cuore ha voce in capitolo in questa storia.
Ebbene sì, si tratta di un triangolo amoroso (o quadrato? °°) ma viene trattato con estrema dolcezza. I sentimenti che si accavallano, amicizie che nascono timidamente e si fortificano dopo aver superato i problemi... infine, trovarsi davanti ad un bivio. Due strade ma solo una è quella giusta da percorrere.
Quale sceglierà la nostra Suzume?




U & I ☏ risponde: se volete essere aggiornati sulle nostre uscite, seguiteci anche su FacebookTwitter ed Instagram!